Category Archives: Uncategorized

La preghiera necessaria (Massimo Naro)

12/06/2018 di Massimo Naro “Pro cunctis ora, sed plus pro rege labora”: questa iscrizione latina si legge sotto l’icona musiva dell’Odigitria che sovrasta il portale d’ingresso della cattedrale di Monreale. Il re normanno Guglielmo II, che nel XII secolo aveva fatto costruire quella splendida basilica affidandola alle cure dei monaci benedettini, chiedeva alla Madonna di pregare per […]

Le parole ultime

PIEGHEVOLE LE PAROLE ULTIME PROGRAMMA

Libri liberi (da Repubblica.it, Cristina Fraddosio)

Scienze Motorie di Tor Vergata a Rebibbia Lunedì 27 marzo l’inaugurazione presso il teatro della casa circondariale di rebibbia, in occasione del terzo appuntamento di “Libri liberi. Editoria, studio e cultura in carcere” Roma, corso di laurea in Scienze Motorie di Tor Vergata a RebibbiaSi terrà lunedì 27 marzo, alle ore 15.30, al teatro della […]

Chiedi ad un mandorlo

Giovedì 27 ottobre 2016, alle 17.00 Roma, Biblioteca Nazionale Centrale Incontro con Giuseppe Conte in occasione della pubblicazione dell’antologia Poesie 1983-2015 Giovedì 27 ottobre alle 17.00 nella Sala 1 della Biblioteca Nazionale Centrale di Roma, nell’ambito del ciclo Spazi900: letture incontri, confronti, sarà presentato l’antologia Poesie 1983-2015 di Giuseppe Conte (Mondadori). L’incontro, preceduto dal saluto […]

Qui un accenno (vero)

Don Giacomo ci diceva spesso: che differenza c’è tra la vita cristiana e il Paradiso? Nessuna. La differenza è solo qualitativa: qui un accenno (vero), là una pienezza. In Cielo sono tanti a godere della stessa amicizia e a pregare per noi.

Per quanto c’è di poesia nelle nostre canzoni assolviamo al compito che è però dei poeti, che purtroppo nessuno legge più

Non chiedete ad uno scrittore di canzoni che cosa ha pensato, che cosa ha sentito prima dell’opera: è proprio per non volerlo dire che si è messo a scrivere. La risposta è nell’opera (Fabrizio De André)

Invecchiammo di cent’anni, e accadde In un’ora soltanto: L’estate breve già finiva, e fumava Il corpo delle pianure arate. (A. Achmatova, In memoria del 19 luglio 1914)