Category Archives: attualità

Il settembre degli amici in paradiso

In moto con Mario “Andrai in moto con Mario”, mi sussurra Gigio, abbracciandomi, consolandomi lui con il suo abbraccio di sempre, quello che ti afferra tutto il corpo e quasi ti alza per forza impetuosa. La gratitudine emerge dal dolore, si mischia, sangue e terra, al dolore. Carne piagata e ferita, lacrima sconciata come quella […]

Diario di Normandia, le spiagge dello sbarco

Il maiale trova sempre il suo fango. Valenti Rasputin, Vivi e ricorda NORMANDIA. OMAHA BEACH Sin da ragazzo lo sbarco di Normandia mi ha suggestionato, anche se non è facile da parte mia, spiegarne il motivo: a sedici anni, quando vidi per la prima volta la costa dove avvenne la più grande operazione aviotrasportata della […]

Baudelaire a Honfleur: invito al viaggio

Honfleur è diversa e mantiene intatte le sue architetture rustiche, le sue casette a chalet, aguzze di frecce e pinnacoli, cariche di bugne e di borchie, attraversate da grandi sbarre color marrone. Si ha l’impressione che se vi tornasse Baudelaire – che qui compose l’Invitation au voyage – non la troverebbe troppo mutata. Un manifesto […]

La memoria dei luoghi e la poca nebbia di memorie

Che cosa ricorderà fra pochi giorni di St Wandrille, di Jumièges, delle tante meraviglie architettoniche che la Normandia nasconde nella sua folta vegetazione? Forse solo l’immagine di un giovane monaco seduto sulla sponda di un canale, , vivida pennellata di bianco contro l’oscuro tronco rugoso di un olmo. Fasciata da secolari foreste , percorsa da […]

Paolo Biondi e il racconto di Chartes

Dal Blog di Davide Malacaria Piccole Note

Vite che non sono la mia (3). Lenire il dolore? Da lontano?

La scrittura diventa un compito, percepito a posteriori, per lenire, per quel che è possibile, il dolore. Sono le ultime parole della narrazione, quando Carrère riprende a raccontare della famiglia della piccola Juliette, scomparsa nello tsunami del 2004 : «E io che sono lontano da loro, io che per ora, e sapendo quanto sia fragile, […]

Vite che non sono la mia (2) Etienne, Juliette e la disabilità

Carrère, per ricostruire la vita della seconda Jiuliette, giudice di grido, comincia con l’ascoltare Etienne, suo collega. Sia Juliette che Etienne raccontano storie di disabilità, per la prima, dopo un lungo combattimento, terminata con la morte. Entrambi, per tumori e recidive di giovinezza, hanno evidenti e gravi problemi di deambulazione, e formano una coppia di […]